Handmade e riciclo: il teatro da tavolo di Pupillae – DIY Pupillae’s table theater

Lasciare da parte per due mesi l’handmade mi
dispiaceva, così ho pensato di inserire nella Raccolta di Riciclo Creativo per Bambini un altro appuntamento
, che se vi piace potrebbe diventare anch’esso una
sorta di rubrica. Ho combinato riciclo e handmade e ho invitato un’artigiana
anzi, un’artista, e le ho chiesto di preparare un tutorial per noi. La scelta per
questo mio ‘esperimento’ non poteva che ricadere sulla mia amica Gioconda, e
son ben lieta che abbia accettato la sfida!
I didn’t feel like leaving handmade alone while I
was busy with the initiative Creative Recycling for Kids these two months. So I
decided to invite an artisan, no a real artist, this time, and ask her to
prepare a tutorial for us…

Se non la conoscete sappiate
che si tratta di un personaggio delicato e amante dell’arte, che ho avuto la
fortuna di conoscere grazie alla mia nuova attività. Bazzicando ‘dall’interno’
nel mondo dell’handmade ho visto migliaia di creazioni in lana infeltrita: di
solito si tratta di fiori, accessori, piccoli animaletti… poi arrivo su
Pupillae e rimango subito colpita; trovo delle bambole bellissime, ispirate a
personaggi letterari (sì, vi ho già parlato di lei qualche mese fa),
lunghe e sottili un po’ come i miei disegni, dai particolari curatissimi: i
vestiti, e quegli occhi incredibilmente perfetti… Gioconda ha davvero saputo dar vita al suo mondo, e con uno stile
assolutamente personale; per questo, l’ho chiamata artista e sono sicura che
sia la definizione esatta.
Anche il suo tutorial
non nasce a caso; a volte s’incontrano delle persone con cui si entra in
sintonia, e lei sapeva perfettamente che sarebbe riuscita a farmi sorridere…
che ne dite, avete voglia di mettere in scena con noi una storia che non
finisce mai di stupire?
‘Trovo bellissimo il
blog di Silvia e l’idea di questa raccolta sul riciclo creativo per i bambini.
Quando mi ha proposto di
partecipare ho subito capito che dovevo rimanere nell’ambito di ciò che mi
affascina di più, il mondo della rappresentazione, coi suoi personaggi, le
bambole e tutto ciò che si può animare.
E così ho pensato a
quando ero bambina e mi piacevano tanto le storie, e mi sono immaginata un
piccolo teatro fatto vivere da piccoli burattinai per un pubblico composto da
mamma e papà!
Cominciamo!
Allora….questo è
quel che serve:

Tagliamo in due parti i
rotolini della carta igienica, di altezze diverse a seconda dei personaggi e
disegniamo nella parte alta il volto con i pennarelli. Ecco, così:

Con i ritagli di carta e
stoffa possiamo sbizzarrirci con la colla a vestire i nostri personaggi e
incolliamo, infine, la lana per i capelli.
Avete già capito che
storia voglio raccontare?
Attacchiamo con il
nastro adesivo gli stecchini all’interno dei nostri burattini…
…sono carini anche per
colorare le piante!
Ora prendiamo i tubi di
cartone e con il nastro adesivo chiudiamo completamente l’apertura da un lato,
così:

Inseriamo un sasso
all’interno, per rendere tutto più stabile.

Ricopriamo i due tubi di
cartone con carta colorata usando la colla.
Io ho utilizzato della
carta crespa recuperata per dare l’idea della stoffa.
Col cartone, ritagliamo
una testata per il teatrino della larghezza desiderata, della forma che ci
suggerisce la fantasia. Spezziamo uno stecchino a metà e attacchiamo i due
stecchini ottenuti dietro la testata in questo modo:

Infilate i due stecchini
della testata nella parte superiore aperta delle due ‘colonne’…et voilà! Che
lo spettacolo abbia inizio! ’
I love Pupillae’s world: she gives life to many
characters which have captured us all, in a very a personal way. Her dolls
don’t look like any other doll, and the details are so incredibly done. As I
decided to open this new theme connecting handmade and recycling, she was the
first person who came into my mind. I’m so glad she accepted!
So: to create this table theatre and the puppets you’ll
need: some pieces of cardboard and paper, colored paper, wooden sticks, wool
and fabric left overs, toilet and kitchen paper rolls, two stones, markers,
tape and glue.
Cut the toilet paper rolls in two, on different highs
depending on the character. Draw the faces with the markers and dress them up
as you like… can you recognize the story I chose?
With the tape fix the puppets on to the sticks.
Now for the theatre: close a side of the kitchen paper
rolls with tape, and cover them up with colored paper. Put a stone inside to
make the columns more stable. Prepare the upper part of the scenery cutting a
cardboard shape and decorating it as you please. Fix it to the pillars using
toothpicks and tape…
…and now go call mom and daddy, because the play is
about to begin!
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notify of
guest
5 Comments
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Gioconda
6 years ago

Grazie! Mi piace molto, sono davvero contenta 🙂

CartaCanta
6 years ago

Che bello questo teatrino!!!

serena (io imparo con la felicità)

mi piacciono moltissimo le facce di questi burattini, e l'idea di usare anche tessuti di scarto gli dà una "umanità" che mi piace molto. mi sta venendo l'idea di mettere nelle mani dei bambini un pò del mio sacco di vestiti da riutilizzare….potrebbe venire fuori qualcosa di bello e diverso dal solito.
grazie, come al solito, delle idee!

Oltreverso
6 years ago

Adoro i burattini fatti come di niente…