San Martino (45/52)

…eh, vorrei non avervi promesso delle belle foto! Vuoi per via dell’oscurità, della calca, del freddo, del panorama poco suggestivo (niente giro sul fiume, sigh!), e soprattutto vuoi per la difficoltà di maneggiare passeggino doppio, lanterna e macchina fotografica allo stesso tempo, vi confesso che non ho combinato un granché.
Peccato, perché San Martino è una bellissima festa – la festa delle lanterne – e potrebbe essere molto più suggestiva!

 

St-Martin-lumino

 

San Martino si celebra l’11 novembre in ricordo dell’atto di generosità di San Martino che, per permettere a un mendicante di riscaldarsi, tagliò il suo mantello con la spada e gliene donò mezzo. Nelle settimane precedenti i bambini preparano la loro lanterna, solitamente in carta o cartapesta, che può raffigurare quel che preferiscono. I più piccoli la portano appesa a una stecca, mentre i bambini più grandi la portano su un palo, con dentro una candela.

 

St-Martin-1

 

Ogni asilo e ogni scuola ha il suo corteo (a volte in giorni diversi) e i bambini sfilano  cantando e illuminando la strada con le lanterne. Noi genitori eravamo ai lati della strada con dei lumini (per lo più vasi di vetro con dentro una candelina, come quello nella foto) per indicare la strada ai piccoli.
Tornati all’asilo i bambini hanno cantato e sono entrati a far festa, mentre noi siamo rimasti fuori al freddo (mia figlia aveva la tuta da neve, io invece mi sono beccata un bel mal di schiena) a riscaldarci con cioccolata calda e vin brulè.

 

St-Martin-2

 

Alla fine della festa, i bambini ricevono un Weckmann, un omino dolce, e se mamma non è assiderata (e non è troppo tardi), possono andare a cantare di porta in porta, e ricevere caramelle, noci e mandarini.

 

Weckmann

 

San Martino è davvero una festa suggestiva. È una festa locale che si è conservata così com’e, senza diventare commerciale. Mi piacciono le luci nel buio, i canti, mi piace che i bambini si costruiscano da soli la propria lanterna.
Certo, il più grosso evento dell’anno resta il carnevale, ma questa è davvero una festa dei bambini, e speriamo che resti così!

 

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notify of
guest
15 Comments
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
miss suisse
7 years ago

Io ho domani la festa al nido e venerdì all'Asilo, se non muoio assiderata ti saprò dire! Ma quell'omino in Svizzera si mangia a S.Nicola sai? La cosa bella di trasferirisi spesso e vedere le diverse tradizioni in effetti! Un bacio

Starsdancer
7 years ago

Che bello! Sai che non sapevo si festeggiasse San Martino in questo modo? Io festeggio San Martino fin da piccola perché è il santo patrono del mio piccolo paesello 🙂

Gio
Gio
7 years ago

la terza foto invece è molto suggestiva! bella questa festa comunque, soprattutto per il fatto che non sia stata toccata dall'aspetto consumistico. Dalle mie parti non si festeggia, ma nel resto d'Italia penso proprio di sì

Ilenia Montagni
7 years ago

è bellissimo, grazie!ILe

Nina
7 years ago

Ciao cara, il tuo blog è molto carino. Se passi da me c'è un premio per te
Un abbraccio
Nina

serena (io imparo con la felicità)

so che ieri era san martino, per l'esattezza l'estate di san martino, ma non sapevo di nessuna festa legata a questo giorno. ma fa già così freddo da voi?

Franci
7 years ago

Per certi versi somiglia alla Festa della Rificolona che si fa a Firenze ad inizio settembre: si rievoca l'arrivo dei contadini che giungevano dalla campagna di notte con i loro lumini fino alla basilica della Santissima Annunziata per festeggiare la natività della Madonna (8 Sett).
Si preparano lanterne di carta che i bambini portano con dentro un lumino su delle bacchette di legno. I bimbi grandi con le cerbottane cercano di spegnerle e incendiarle. Però non si scambiano dolci.
Anche questa festa si è conservata senza diventare commerciale (per fortuna!), forse perchè è ristretta alla nostra città.

La Donna della Domenica

Qui dalle mie parti (nel Veneziano in effetti) si festeggia e si fa il dolce tipico.
Il Santo sul suo cavallo.

Lo stesso dolce dalle mie parti viene fatto per San Nicolò (il Santo sul suo asinello ^^).

Il dolce di San Martino è riccamente decorato con perle di zucchero, quello di San Nicolò è semplice semplice. Forse perchè Martino era un nobile? E chi lo sa. Indaghero!

Per quel che riguarda Ruba la Ricetta… intanto vi ho rubato il banner!

Norma
7 years ago

Deve essere proprio una bella festa, da noi non si usa, peccato.
Sono venute benissimo lo stesso nonostante non sei la dea Kalì, stai tranquilla.
Ciao
Norma

Rosi Jo'
7 years ago

festa spesso lasciata in disparte, purtroppo! Sei stata bravissima! un bacione Rosi

mijbil
7 years ago

nel veneziano S. Martino si festeggia con un dolce tipico, una frolla a forma di cavallo e cavaliere (!) con spada e mantello. la sagoma viene poi decorata con abbondante cioccolato, glassa e caramelle in abbondanza (un po' bizzarro, devo ammettere. ad esempio: http://3.bp.blogspot.com/-CKHjOsRlXQc/Tr2qafmZOoI/AAAAAAAAHnY/RQ1yq_K-xsE/s1600/dolce-san-martino.JPG ) 🙂

Daniela Milanesi
7 years ago

bello questo resoconto, quante belle novità ti sta portando questo trasferimento