Come fare un berretto di Babbo Natale riciclato – DIY Santa’s recycled hat

Ne ho talmente tante in ballo che ho l’impressione di
‘dimenticarmi’ di Mammabook. Tra ricette, sassi e altre creazioni, ho lasciato
un po’ da parte il riciclo creativo e le creazioni per bambini, che ritengo
siano un po’ alla base di questo blog. Vi prometto che cercherò di rimediare,
anche perché ho un sacco di idee che aspettano da tempo…
In vista
del Natale ho pensato di proporvi oggi un’idea semplicissima di riciclo
creativo, per giocare e decorare allo stesso tempo.
Sì,
perché a casa nostra, oltre a decorare la casa, ci divertiamo a travestire i
pupazzi e dargli un’aria più natalizia – ce ne sono talmente tanti per casa!
Basta poco: cappellini, sciarpine, corna da renna, e l’atmosfera si fa magica e
accogliente.
Christmas is on the way, and at home is time for decorations… also for
the kids! Yes, because at home we love to dress up our soft teddy friends,
after all they’re everywhere! All you need is to collect winter hats and
scarfs, and funny holiday caps. And in case you need an extra one, here’s a
really easy and quick project for you!
Molto di quel che usiamo appartiene a noi: cappelli da sci,
cappelli da Babbo natale, sciarpe recuperate chissà dove …e ora come se non bastasse
c’è anche mamma che si fa venire in mente idee di cucito creativo! Non bastano i
cappucci rossi? Allora prendiamo un vecchio pigiama e un po’ di lana, e in
pochi minuti ne avremo uno formato pupazzo (o bebè)!
Ovviamente potete usare qualsiasi tipo di stoffa rossa di
recupero, ma il trucco sta nell’avere un ritaglio già chiuso sui lati, in modo
da avere un ‘tubo’ e l’orlo già rifinito da un lato, così da non dover
faticare troppo. Come vi mostro nella foto, io mi sono limitata a chiudere
l’estremità non cucita e a piazzarci sopra un bel pompom bianco di lana – sì,
l’ho fatto con un cucchiaione come molti lo fanno con la forchetta, però vi
confesso che preferisco di gran lunga il metodo classico con i due cerchi di
cartone, il risultato è molto più preciso e si può tranquillamente lasciare che i bambini ci aiutino.
…tutto qui! E voi come li vestite i migliori amici dei
vostri bambini quest’anno?
All you need is a piece of old clothes (mine is a pijama leg),
preferably already sewn on the side (so to say ‘closed’) and fringed on the
bottom. You’ll just need to sew together the top and close it like a beret, and
fix a nice white woollen pompon on it. In the picture you can see I used a
spoon to make it fast (like most people use a fork) but I must confess that I’m
a fan of the old-school method with the two carton rings… the result is much
more precise!
That’s it, now have fun and make as many as you want!
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notify of
guest
4 Comments
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
HandMade byGio
7 years ago

Sai, anche a me capita di spostarmi su argomenti diversi da quelli che avevo impostato all'inizio con l'apertura del blog!
Ti ho risposto alla domanda che mi hai fatto sulla pasta di mais ma non so se hai ricevuto l'email!
Te lo dico qui: uso un pentolino solo per la pasta di mais, non lo riutilizzo per cucinare!
E come essenze uso estratti di lavanda, vaniglia ecc….
Bacioni
Gio

La Donna della Domenica

deciamente con le dime di cartone vengono meglio, ma anche io sto usando la forchetta per velocizzare! Ti farò vedere prossimamente ^^

Ho giusto giusto un pigiamino che si è bucato. Mi sa che Teddy avrà il suo cappellino (lo dovevo fare a maglia, ma così è decisamente più veloce! Dopo verifico se la testa passa ^^)

Elisabetta crearexresistere

Belli i cappellini! Ho proprio voglia di Natale!!!

francesca rossi
7 years ago

lo voglio anche io!!! 😀