Cucire un pigiama da vecchie magliette, guest post di Cucicucicoo – Sew pajamas from old T-shirts

 

Base-banner-lungo

 

 

La mia introduzione a questa bella settimana dedicata al ‘riciclo vestiario’ è stata un po’ lunghina, per cui oggi cercherò di essere breve. Dopotutto Lisa di Cucicucicoo ve l’ho già presentata lo scorso anno quando ci ha mostrato in due puntate tutti i trucchi per trasformare i vestiti ormai troppo corti dei bambini in capi estivi (trovate qui la puntata dedicata a magliette e calzini, e qui quella dedicata ai pantaloni) – nel frattempo non solo ci siamo tenute in contatto, ma Lisa mi sta aiutando tantissimo a fare a mia volta i primi passi nel mondo del refashioning, e se nei prossimi mesi riuscirò a mostravi qualcosa di carino sarà in gran parte grazie a lei…
…ma lascio subito la parola a Lisa con questo bel pigiamino ripreso da un modello di Serger Pepper e vi invito, nel caso ve lo foste persi, a leggere il tutorial di Irene ispirato a sua volta da Cucicucicoo!
 
Today is time for the second part of the ‘refashioning’ exchange between Serger Pepper and Cucicucicoo. So after the LOVE-ly sundress created by Irene and inspired by Lisa’s tutorials, it is Lisa’s turn to try out a Serger Pepper’s idea!
 

Pajamas-from-T-shirts-2

 

‘Sono così contenta di partecipare di nuovo alla Raccolta di Riciclo Creativo per Bambini quest’anno! Mi piace davvero tanto l’idea di fare coppie di partecipanti con interessi simili. Sapevo che sarebbe stato difficile scegliere un tutorial di Irene perché ne ha talmenti tanti utili ed interessanti! Siccome volevo fare qualcosa per mio figlio che potrebbe usare da subito, ho deciso di seguire il suo tutorial per fare un pigiama da due magliette.

 

I’m really excited to be participating in Silvia’s Creative Recycling for Kids initiative again this year! And I just love her idea of pairing up participants with similar interests. I knew that it would be hard to choose a tutorial of Irene’s because she has so many good ones! Because I wanted to make something for my little boy that he could use now, I choose her T-shirts to Pajamas tutorial. If you like to read the full version of my tutorial in English, you’re welcome to visit me at Cucicucicoo.

 

Pajamas-from-T-shirts-2.1

 

È stata una scelta perfetta perché mi piace tanto recuperare e refashionare le magliette e mio figlio aveva bisogno di qualche pigiama. Nel tutorial, Irene mette il collo originale di una maglietta piccola con l’orlo di un’altra maglietta, utilizzando poi il resto delle magliette per creare maniche e gambe. Mette anche polsini sui polsi e caviglie, facendo in modo che non bisogna cucire né collo né orli! Che idea fantastica! (Preparare e cucire gli orli è la parte che preferisco meno di cucire vestiti!)

 

Pajamas-from-T-shirts-3

 

E di solito non cucio tanti vestiti per mio figlio, quindi mi ha fatto tanto piacere creargli qualcosa con il cuore.
E come faccio a resistere a un buffone come lui?!

 

Pajamas-from-T-shirts-4

 

Ho iniziato con queste due magliette. Ho comprato per 50 centesimi la maglietta rossa di taglia S al mio mercato dell’usato. Cerco sempre magliette con il 5% di spandex perché sono perfette per fare polsini e girovita elastici (come per le mutandine da magliette che ho fatto per mio figlio). Sono stata attenta a scegliere una maglietta con un collo che passasse bene sopra il suo capocchione.

 

Pajamas-from-T-shirts-5

 

La seconda maglietta è al 100% cotone e di taglia XXL. E quando dico XXL, voglio dire XXL! L’avrei usato per fare un vestito o camicia da notte semplicissima per mia figlia, solo che gli orli non erano in buone condizioni e aveva qualche macchia.

 

Pajamas-from-T-shirts-6

 

I colori e la composizione che ha usato Irene erano decisamente femminili, quindi l’ho volute fare più maschile. Quindi ho deciso di creare il corpino della parte di sopra in un solo colore ma interrotto da una striscia di un altro colore, con maniche e gambe dello stesso colore della striscia. Questa striscia mi avrebbe permesso di usare sia collo che l’orlo della maglietta rossa. Poi avrei usato quello che restava di quella maglietta (con lo spandex) per i polsini e un girovita (invece di usare l’elastico).

 

Pajamas-from-T-shirts-7

 

Ho creato un cartamodello usando vestiti che stavano bene a mio figlio. Non ho creato un cartamodello separato per la striscia, ma semplicemente ho piegato il pezzo del bodino per poter tagliare la stoffa, ovviamente tenendo conto dei margini di cucitura. Ho tagliato i pezzi e i polsini dalle magliette.

 

Pajamas-from-T-shirts-8

 

Purtroppo non mi restava abbastanza della maglietta rossa per fare il girovita, quindi ho tagliato le gambe un po’ più lunghe per inserire l’elastico.

 

Pajamas-from-T-shirts-9

 

E ho cucito il tutto. Che carino!

 

Pajamas-from-T-shirts-10

 

Mi piace un sacco il dettaglio semplice della striscia, che si trova sia davanti che dietro.

 

Pajamas-from-T-shirts-11

 

Facendo così ho potuto usare il collo e l’orlo originale della maglietta rossa. Sono sempre contentissima di risparmiare tempo e questa idea di Irene è un tocco di genio!

 

Pajamas-from-T-shirts-12

 

Preferisco sempre cucire un polsino invece di fare orli ai polsi e caviglie.

 

Pajamas-from-T-shirts-13

 

La prossima volta sarò più attenta per poter fare anche il girovita con il tessuto invece dell’elastico. Ho usato il punto triplo diritto per cucire tutto, anche lo spazio per l’elastico. Dopo aver cucito ogni cucitura, l’ho rifinita con la tagliacuci.

 

Pajamas-from-T-shirts-14

 

Un progetto davvero molto veloce!

 

Pajamas-from-T-shirts-15

 

Quanto mi piacciono quei polsini a colori contrastanti! (E non sono fantastiche anche quelle lenzuola degli anni 60?!)

 

Pajamas-from-T-shirts-16

 

Ho realizzato un pigiama utile, rendendo questo piccoletto felice, e non ho speso un soldo! Sono sicura che ne farò molti di più! Grazie ad Irene per il tutorial fantastico e a Silvia per questa iniziativa fantastica!’
Grazie a te, Lisa!!!

 

Pajamas-from-T-shirts-17

 

Print this pageShare on TumblrShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

24 thoughts

    1. Grazie Ile! A dire il vero, ero un po' preoccupata di non riuscire a fare le foto decenti di questo progetto. Trattandosi di pigiama, mi sembrava assurdo portare il bimbo-modello fuori casa e dentro casa c'è talmente tanto casino che è difficile fare foto del corpo intero!

  1. Lisa, grande che sei! Vabbè io non ci riuscirò manco in un'altra vita…e quindi fortuna che ci sono persone come te alle quali imbranate come me possono rivolgersi!
    Complimentoni e un saluto e grazie a Silvia che condivide con noi le sue preziose conoscenze! ;-))

  2. Trovo stupendo il muro dietro al piccolo indossatore….ricorda molto i muri di casa mia (farfalla compresa!) 😉 Cmq proverò a cucirlo non appena ho un po' di tempo (quindi fra 2 o 3 anni)…intanto me lo pinno!
    Ciao Lena

    1. Quindi anche tu permetti disegni sui muri di casa, Lena! Diventa un po' problematico quando bisogna scattare le foto. Questo muro è uno di quelli più decenti. La maggior parte dei nostri muri sono come quello dietro mia figlia con la maglietta gigante!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *